Blog autonoleggio Auto Europe - Consigli di viaggio


Route 61 – Una strada da Nobel

E’ di qualche giorno fa la notizia dell’attribuzione del premio Nobel per la letteratura, per il 2016, al cantautore Bob Dylan. La notizia ha destato molto clamore, perché per la prima volta è stato premiato un autore che ha fatto dell’abbinamento tra testi e musica la ragione della sua arte.

Noleggio auto a New Orleans - Auto Europe

Quartiere francese a New Orleans
Musicisti di strada

Bob Dylan, nato Robert Zimmermann nel 1941 a Duluth, nel Minnesota, è, tra le tante cose, il cantore che ha reso celebre, con il suo album del 1965 “Highway 61 revisited” e l’omonima canzone, la Route 61, affascinante autostrada che si snoda negli Stati Uniti per circa 2.300 km attraverso otto stati, dalla Louisiana fino al Minnesota; anzi, per la precisione, il vecchio percorso della Route 61 passava proprio per la città natale di Bob, Duluth, per arrivare fino al confine con il Canada, e probabilmente proprio il ricordo d’infanzia di questa strada ha ispirato il vecchio Bob nella composizione di questo celebre pezzo.

Ma la Route 61 è anche conosciuta per essere l’autostrada del blues, e costeggia per larghi tratti il corso del Muddy River, ovvero il Mississippi, con il suo carico di leggende che caratterizzano la vita dei primi bluesman di colore. Si tratta quindi di un percorso che, per gli amanti della musica americana, rappresenta il viaggio per antonomasia, in quanto tocca tante città che fanno capolino nel titolo o nel testo di numerosi pezzi iscritti nella storia del jazz, del blues e del rock.

Noleggio auto a New Orleans - Auto Europe

Clarksdale, Mississippi
Incrocio del “patto con il diavolo”

Si pensi a New Orleans, la città più grande e famosa della Louisiana, celebre per il suo carnevale, per il jazz e per le tradizioni importate dalla vecchia madrepatria francese, tra cui la sua cucina speziatissima; Indianola, città natale di B.B. King o Clarksdale, dove si trova il famoso incrocio (crossroad) dove Robert Johnson fece il suo incontro con il diavolo, da cui sarebbe nato tutto il blues moderno. O, ancora, Memphis, nel Tennessee, immortalata da un celebre pezzo di Chuck Berry.

La Highway (o Route) 61 è dunque un luogo fortemente simbolico, in quanto, nell’attraversare l’America, passa letteralmente attraverso le mille tradizioni di diversa provenienza che, fondendosi, hanno dato luogo alla cultura americana; ed infatti, via via che ci si sposta da sud verso nord, attraversando l’Arkansas, il Missouri, lo Iowa e il Wisconsin, ci si immerge nei luoghi e nei paesaggi tipici dell’America contadina, dei campi sterminati e delle piccole cittadine rurali, dove il tempo sembra essersi fermato.

Il modo migliore per compiere questo “trip” è senz’altro mediante un noleggio auto: al di fuori del traffico cittadino, infatti, la strada si snoda senza eccessivo traffico per miglia e miglia, per cui è ideale per chi vuole non semplicemente spostarsi da un luogo ad un altro, ma guardarsi intorno, “vivere” il paesaggio, fermarsi a riposare in uno dei tanti motel disseminati lungo la strada, decidere all’ultimo momento se restare o ripartire …..

E, come ovvio, non bisogna dimenticare di tenere un paio di cd di Bob Dylan nel cruscotto; verrà sicuramente il momento in cui vi verrà voglia di ascoltare la sua voce da Nobel!

Questo articolo è stato pubblicato in Idee di viaggio. Salva il permalink.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato. I campi segnati con l'asterisco sono obbligatori *

Puoi usare questi attribute HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*