Blog autonoleggio Auto Europe - Consigli di viaggio


Le Meraviglie del Mondo

Le 7 Meraviglie del Mondo

Il tema delle “meraviglie del mondo” affascina da sempre studiosi e viaggiatori. L’idea di creare un elenco finito delle più spettacolari opere dell’antichità e del mondo moderno, simbolo delle capacità architettoniche degli esseri umani, e non solo, è sempre stata nella mente di tutti noi. Dai tempi antichi ai giorni nostri, sono stati numerosi gli elenchi delle meraviglie del mondo, ognuno redatto in base a diversi criteri. Le tracce delle prime liste compaiono in un breve componimento che risale al II secolo a.C. Una delle liste più diffuse è stata completata nel corso del Rinascimento ed elenca le seguenti opere come le Sette Meraviglie del Mondo Antico:

– I Giardini Pensili di Babilonia (Iraq)
– Il Colosso di Rodi (Grecia)
– Il Faro di Alessandria (Egitto)
– Il Tempio di Artemide (Turchia)
– Il Mausoleo di Alicarnasso (Turchia)
– La Piramide di Cheope (Egitto)
– La Statua di Zeus (Grecia)

Di questa lista, purtroppo, solo la piramide è ancora visibile. Le altre opere sono andate distrutte nel corso dei secoli da guerre, terremoti o dal semplice passare del tempo. Negli anni ci sono stati diversi tentativi di creare una nuova lista di monumenti eccezionali del mondo moderno. Lo svizzero-canadese Bernard Weber della società New Open World Corporation, durante i giochi olimpici del 2000, lanciò un referendum mondiale attraverso il web per determinare le nuove Sette Meraviglie del Mondo Moderno, iniziativa che raccolse un enorme successo. In seguito, le opere che ottenero maggiori voti furono sottoposte al giudizio di giudici internazionali, che giunsero alla loro decisione finale a Lisbona, il 7 luglio 2007. Ecco la lista finale:

Taj Mahal (India)
Petra (Giordania)
Colosseo (Italia)
Machu Picchu (Perù)
Cristo Redentore (Brasile)
Chichén Itzá (Messico)
La Grande Muraglia Cinese (Cina)

La stessa società che ha ideato il gioco alla ricerca delle sette meraviglie del mondo moderno, pochi anni più tardi, ha annunciato le Sette Meraviglie del Mondo Naturale: opere che non hanno nulla a che fare con l’ingegno dell’uomo, ma che devono la loro bellezza solamente a Madre Natura. Purtroppo nella lista finale, che qui vi presentiamo, non è riuscita a rientrare nessuna delle numerose spettacolari opere naturali italiane, sebbene il Vesuvio e il Monte Cervino rientrarono tra i 440 siti selezionati:

– La foresta amazzonica (Brasile, Colombia, Perù, Venezuela, Ecuador, Bolivia, Guyana, Suriname, Guyana francese)
– La baia di Ha Long (Vietnam)
– Le cascate dell’Iguazù (Argentina, Brasile)
– L’isola di Jeju (Corea del Sud)
– L’isola di Komodo (Indonesia)
– Il fiume sotterraneo Puerto-Princesa (Filippine)
– La Table Mountain (Sudafrica)

Seguiteci nelle prossime settimane per scoprire nel dettaglio ognuna delle nuove sette meraviglie del mondo moderno!

Questo articolo è stato pubblicato in Cultura, Guida, Idee di viaggio. Salva il permalink.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato. I campi segnati con l'asterisco sono obbligatori *

Puoi usare questi attribute HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*