Blog autonoleggio Auto Europe - Consigli di viaggio


Machu Picchu

I misteri del Machu Picchu

Sito archeologico inca del XV secolo, il Machu Picchu si trova a 2.5 km sopra il livello del mare, in cima alla catena delle Ande, sopra la Valle Sacra. Circondata sui tre lati dal fiume Urubamba e protetto dalle cime delle montagne e dalla foresta tropicale, la città è rimasta sconosciuta al resto del mondo fino al XX secolo. Il sito è situato al centro della rete di siti inca e a circa 80 km a nord-overst di Cusco, in Perù.

Il Machu Picchu è stato edificato intorno al 1450, nel periodo di massimo splendore dell’Impero Inca, e abbandonato 100 anni dopo, durante la conquista spagnola. Secondo la storia, gli inca morirono a causa del vaiolo, portato dai viaggiatori. Grazie alla sua particolare posizione, il Machu Picchu non fu mai scoperto dai conquistatori spagnoli; solo la gente del luogo sapeva della sua esistenza. Reperti storici fanno riferimento al Machu Picchu già nel 1867, ma la certezza della scoperta del sito si ha solo a partire dal 1911, quando Hiram Birgham, storico americano dell’Univerisità di Yale lo portò all’attenzione internazionale. Lo studioso riuscì a trovare il sito grazie all’aiuto di agricoltori locali durante la sua marcia alla ricerca di Vitcos, ultima capitale del popolo inca.

La città fu costruita in quello che viene chiamato il “classico stile inca”, caratterizzato da pietre asciutte e levigate. Le pareti di pietra sono state costruite utilizzando tecniche altamente sofisticate. L’architettura della città si inserisce nel terreno montagnoso, che mostra come la cultura inca sia rimasta in armonia con la natura. Due parti della città, la zona residenziale e quella agricola, sono divise da una grande piazza. Era questa un rifugio per la famiglia reale o era un posto in cui la gente comune inca viveva? Ancora oggi gli studiosi discutono sullo scopo del Machu Picchu. I canali di irrigazione, il sistema idrico e la rete di strade e sentieri, i terrazzamenti agricoli e i siti religiosi suggeriscono che probabilmente questo luogo veniva utilizzato in molti differenti modi e che era abitato da diverse persone. Inti Watana, una religiosa roccia scolpita che serviva come strumento astronomico per prevedere i solstizi, riposa nel luogo più alto della città, il Sacro Distretto di Machu Picchu. Inti Watana è l’unica pietra inca nel suo genere che non è stata distrutta dagli invasori spagnoli. Insieme agli altri siti religiosi della città, come il Tempio del Sole e La Stanza delle Tre Finestre, era dedicata al dio del sole Inti, il può importante dio Inca.

Molti misteri avvolgono il Machu Picchu: per quale motivo fu costruita la città? Perchè fu abbandonata dopo soli cento anni dalla sua costruzione?

Il Machu Picchu è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dall’UNESCO nel 1983 e nel 2007 è stato inserito tra le Nuove Sette Meraviglie del Mondo. Oggi il santuario storico del Machu Picchu è protetto dal governo peruviano ed è la maggiore attrazione turistica in Sud America. Gli edifici della città sono stati ricostruiti per permettere ai turisti in visita di avere un’idea del luogo com’era in origine. Il sito può essere visitato da un numero massimo di turisti al giorno e, pertanto, è consigliabile effettuare qualche ricerca a proposito prima di partire. Per informazioni e consigli per il tuo noleggio auto in Perù, contattaci al numero gratuito 800 596 891.

Questo articolo è stato pubblicato in Cultura, Idee di viaggio. Salva il permalink.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato. I campi segnati con l'asterisco sono obbligatori *

Puoi usare questi attribute HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*