Blog autonoleggio Auto Europe - Consigli di viaggio


Al mercato occhio alla borsa!

Una delle maggiori attrazioni delle città, grandi o piccole che siano, è senza dubbio il mercato: che sia giornaliero o settimanale; che sia all’aperto o all’interno di strutture, spesso pregevoli e risalenti al XIX o all’inizio del XX secolo; che sia dedicato solo ai generi alimentari o invece si estenda anche all’abbigliamento o al commercio di oggetti usati o da collezione, ogni viaggio ha comunque come tappa “obbligata” la visita ad uno di questi mercati.

A Roma, il mercato delle pulci per tradizione ha un nome ben conosciuto: Porta Portese, immortalato anche da una canzone di Claudio Baglioni. Funziona la domenica, dalle 6 fino alle 14, e si estende da via Portuense a via Ippolito Nievo, arrivando fino a viale Trastevere e, ovviamente, alla piazza che da cui prende il nome, piazza di Porta Portese, ed è il classico mercato delle pulci, dove si può trovare di tutto: dall’affare imperdibile alla più solenne fregatura!

Di capitale in capitale, passiamo a Madrid e al suo leggendario mercato del Rastro: situato nel popolare quartiere di Lavapies, e facilmente raggiungibile con la metro, il mercato è aperto la domenica e nei giorni festivi dalle 9 alle 15. Le bancarelle si dividono per tipologia, lungo un intrico di strade e stradine dove è possibile acquistare ogni genere di mercanzia, anche a prezzi molto convenienti, soprattutto se si è abili, e pazienti, nella contrattazione!

E, parlando di contrattazione, quale migliore palestra se non i mercati tradizionali della Tunisia? Qui la capacità di contrattare il prezzo diventa quasi un’arte, un gioco delle parti tra rinunce e rilanci: ogni centro della Tunisia ha il suo mercato, ma tra essi quello della Medina di Tunisi ha un fascino particolare. Non solo la bellezza dei vicoli strettissimi che si sviluppano quasi come un labirinto, ma ciò che colpisce è l’odore intenso delle spezie che avvolgono l’aria riempiendola di fragranze bellissime.

L’unica cosa a cui bisogna sempre prestare attenzione in questi mercati sono i sempre numerosi borseggiatori. Di seguito vogliamo darvi alcuni accorgimenti che possono tutelarvi da “ignoti con le mani lunghe”.

Il primo accorgimento, valido per tutti i mercati, a tutte le latitudini, è non tenere mai il portafoglio o altri oggetti di valore nella tasca posteriore dei pantaloni o dello zaino.

Inoltre è sempre bene tenere la borsa chiuse e stretta a sé, ed evitare di dare nell’occhio tirando fuori grosse somme di denaro.

Attenzione anche ai trucchi usati dai borseggiatori; tra i più comuni, fare finta di urtare la vittima o dargli una spinta, utilizzare giornali o indumenti per coprire il movimento delle mani durante il borseggio, o sporcare la vittima di proposito per poi fingere di offrire aiuto. In questo caso, state certi che, mentre il “buon samaritano” vi sta aiutando, un suo complice sta cercando di alleggerirvi dei vostri beni!

Allora, mantenete sempre alta l’attenzione attorno a voi, ma senza farvi prendere dal panico e soprattutto senza dimenticare che siete in vacanza … e desiderosi di divertirvi!

Il team Auto Europe

Questo articolo è stato pubblicato in Idee di viaggio, Informazioni pratiche. Salva il permalink.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato. I campi segnati con l'asterisco sono obbligatori *

Puoi usare questi attribute HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*